Allarme sicurezza informatica su email certificata PEC

Allarme sicurezza informatica su email certificata PEC

Allarme sicurezza informatica su email certificata PEC

Roberto Baldoni, dopo il recente attacco ai sistemi informatici del nostro Paese ha avvisato gli utenti italiani

la priorità per non andare incontro a furti di dati e perdite di informazioni a causa dell’attacco hacker è quella di cambiare la password della nostra PEC.

Un noto fornitore di servizi PEC in Italia ha permesso a un gruppo di cyber criminali di aver libero accesso alle caselle di posta certificata di almeno 98 mila utenti italiani.

Tra le vittime dell’attacco informatico la maggior parte delle persone sono magistrati, militari e funzionari del Cisr, ossia il Comitato Interministeriale per la sicurezza della Repubblica.

Le prime indagini non escludono che ad essere stati compromessi siano anche i profili PEC di alcuni ministri e rappresentanti del governo.

Allarme sicurezza informatica su email certificata PEC

Fonte

Allarme sicurezza informatica su email certificata PEC

Nell’ultima conferenza stampa Baldoni ha specificato che in totale sono 500 mila le possibili caselle di posta elettronica certificata messe a repentaglio dell’attacco informatico

utilizzino queste PEC per generare delle campagne truffa verso i cittadini, per esempio potrebbero arrivare falsi avvisi di pagamento, false multe spionaggio internazionale e così via.

il Governo ha assicurato che sta adottando una serie di misure per migliorare la sicurezza informatica delle sue infrastrutture

Il premier Giuseppe Conte ha annunciato che a breve verranno prese una serie di specifiche misure di sicurezza

per proteggere la Pubblica amministrazione e gli operatori economici di servizi essenziali.

Inoltre entro poco tempo partirà il Centro di valutazione e certificazione nazionale per garantire la qualità dei beni acquisiti.

Mentre ai singoli cittadini il consiglio dato è quello di entrare nella propria PEC, nonostante le possibilità di essere coinvolti nell’attacco siano minime, e di cambiare dall’area personale la propria password.

Attacco informatico ha messo a repentaglio i dati di numerose PEC della pubblica amministrazione

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento