Android 8.0 sarà rilasciato nei prossimi giorni

Android 8.0 sarà rilasciato nei prossimi giorni

Android 8.0 sarà rilasciato nei prossimi giorni

Sono giorni intensi per il macrocosmo androidiano. Mentre l’uscita imminente dello smartphone di punta (il Samsung Galaxy S8) ha già catalizzato grandi attenzioni, gli sviluppatori del sistema operativo di casa Google sono alle prese con la versione 8. Si chiama Android “O” (sarà Oreo?), e la Developer Preview 1 è stata rilasciata, con grande sorpresa, in queste ore. Difficile ipotizzare, al momento, quando arriverà sul mercato.

Va detto che con “Marshmallow” (Android 6), il sistema operativo di Google ha cambiato passo, con miglioramenti significativi in fatto di usabilità, sicurezza e design. Progressi confermati in pieno con la versione “Nougat” (Android 7). Per questo l’uscita di “O” è intesa, un po’, come una prova di forza per un Os che è quasi monopolista del mercato mobile.

Android 8.0 sarà rilasciato nei prossimi giorni

Android 8.0 sarà rilasciato nei prossimi giorni

Cosa cambia con Android “O”
Da questa prima beta rilasciata per gli sviluppatori, il nuovo OS prodotto a Mountain View apporterà nuove funzioni in ambito notifiche, più autonomia e miglioramenti in fatto di app. Per quanto riguarda le notifiche, con Android “O” arriva il raggruppamento per tipologia (social network, mail, calendari ecc.). Inoltre, con un semplice swipe, sarà introdotta la possibilità di posticipare la notifica (15, 30 e 60 minuti) per visualizzarla in seguito. Gli sviluppatori hanno lavorato sodo anche sul Quick Settings, in modo da rendere l’area notifica molto personalizzabile in base alle esigenze degli utenti.
Altro punto forte della nuova versione, l’autonomia. Il background limits è un po’ un chiodo fisso di Google, che già con “Marshmallow” aveva messo in pista features per salvaguardare la batteria, specie in fase di stand by. Con Android “O” gli sviluppatori si stanno concentrando in modo importante sulle limitazioni alle attività delle app che girano in background. Infine, proprio le applicazioni. Qui il lavoro è massiccio. Si va da nuove Api fino alla personalizzazione delle icone, che variano in base all’esigenza dell’utente. Ma anche funzioni picture in picture, nuove funzioni in ambito di connettività (come il Wi-Fi Aware, per comunicare con altri dispositivi senza bisogno di un access point) e tanto altro.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

 

Lascia un commento