Android O presentazione ufficiale il 21 agosto 2017

Android O presentazione ufficiale il 21 agosto 2017

Android O presentazione ufficiale il 21 agosto 2017

Dopo tante indiscrezioni, rumors e preview, finalmente c’è la data Android O sarà rilasciato ufficialmente il 21 agosto. Ad annunciarlo è tato direttamente Google con un countdown lanciato appositamente per l’occasione. L’ottava versione di Android arriverà prima sugli smartphone Google (Nexus 6P e Google Pixel) e poi pian piano approderà su tutti gli altri device.
Il 21 agosto 2017 per gli Stati Uniti è una data speciale. Dopo quasi novant’anni dall’ultima volta ci sarà un’eclissi totale di Sole. E Google ha sfruttato proprio sull’evento astronomico per annunciare il lancio di Android O. Il messaggio pubblicato online, infatti, recita “Android O sta per arrivare sulla Terra cno un’eclissi totale di Sole, portando alcuni super (dolci) nuovi poteri”. Il “dolce” è un riferimento al nome che assumerà la nuova versione del sistema operativo mobile. Google ha sempre legato le versioni di Android a dei dolci e in molti scommettono che il nome del prossimo sistema operativo sarà Android Oreo. Ma per scoprirlo bisognerà aspettare  lunedì’ 21 agosto, quando Google presenterà Android 8 con una diretta streaming su YouTube

Android O presentazione ufficiale il 21 agosto 2017

Fonte

Android O presentazione ufficiale il 21 agosto 2017

Cosa cambia con Android O
Android O non andrà a rivoluzionare l’impianto generale del sistema operativo mobile, ma apporterà delle piccole modifiche e aggiungerà delle nuove funzioni che renderanno l’OS ancora più ricco. Ad esempio, la funzione Picture in picture sarà estesa a tutti gli smartphone. Questa funzionalità permette di utilizzare due applicazioni contemporaneamente: se ad esempio si sta effettuando una videochiamata, si potrà ridurre la finestra e lanciare un’altra app. Nuovo sarà, invece, il sistema di gestione delle notifiche. Dopo i cambiamenti apportati già con Nougat, le notifiche cambieranno completamente faccia e gli utenti avranno maggiore facilità nel gestirle, potendo decidere anche di posticiparle.

Evan Blass, meglio noto come @evleaks, ha dato ulteriore conferma al nome di questa versione della piattaforma operativa di Google.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento