Attenzione traffico Internet viene generato da bot malevoli

Attenzione traffico Internet viene generato da bot malevoli

Attenzione traffico Internet viene generato da bot malevoli, software con intelligenza artificiale utilizzati per generara traffico web

Qualche anno fa, i bot furono i protagonisti di uno dei peggiori attacchi hacker mai realizzati, in grado di mettere fuori uso diversi portali paralizzando la navigazione in diversi Paesi di tutto il mondo. i bot possono agire indisturbati e compiere attacchi di ogni tipo, dal phishing allo spam, fino a campagne più gravi che sottraggono agli utenti identità, dati sensibili e spesso anche denaro.

Nel 2018 il 20,4% del traffico web è stata generato da bot dannosi. La ricerca è stata condotta da Distil Networks, che ha individuato i settori a cui i software nocivi sono più interessati.

Spicca tra tutti il mercato finanziario che è l’obiettivo principale degli attacchi informatici. seguono ticketing, istruzione, siti web governativi e quelli per il gioco d’azzardo. Il report è il risultato dell’analisi condotta su centinaia di miliardi di bot, da quelli semplici e facili da intercettare, fino a quelli più sofisticati.

Attenzione traffico Internet viene generato da bot malevoli

Fonte

Attenzione traffico Internet viene generato da bot malevoli

Non tutto il traffico su Internet è generato da persone in carne e ossa, questo lo sappiamo. La Rete pullula di bot, sistemi automatizzati che “viaggiano” sul Web per i motivi più disparati. Un esempio è quello dei crawler usati dai motori di ricerca come Google.

Si stima che oltre il 37% del traffico Internet sia generato da questi software automatici, che in molti casi hanno funzioni perfettamente legittime. La vera sorpresa è che oltre la metà di questi bot è invece controllato da cyber-criminali o soggetti che ne fanno un uso scorretto.

I bot pericolosi si suddividono in diverse fasce e livelli di rischio. Circa il 73,6% di questi fa parte della fascia “Bot Avanzati e Persistenti” sono capaci di usare indirizzi IP casuali, cambiare identità e imitare il comportamento umano.

Il 52% invece appartiene al gruppo dei moderatamente sofisticati, capaci di sfruttare i browser e JavaScript per condurre attività illecite. Infine, il 26% dei bot è scadente, facile da individuare e bloccare.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento