Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

Google ha appena effettuato un cambiamento nella sezione Immagini del motore di ricerca, apparentemente piccolo ma che avrà potenzialmente un grosso impatto: stiamo parlando della rimozione del tasto “Visualizza immagine

che appare quando si clicca su un’immagine nella sezione. Il tasto consente di visualizzare la sola immagine all’interno del browser, escludendo tutti gli altri elementi della pagina in cui è stata pubblicata.

Si trattava di una funzione molto utile per gli utenti visto che consentiva di salvare il file in locale e usarlo per i propri fini Chi volesse farlo adesso deve eseguire – in teoria – molti altri passaggi, per un cambiamento che va a peggiorare l’esperienza d’uso del servizio.

Ma era un cambiamento comunque inevitabile, dal momento che la stessa compagnia riceve da tempo le pressioni di fotografi e inserzionisti che denunciavano la semplicità con cui lo strumento permetteva il furto di immagini protette da diritti d’autore, e il cambiamento arriva in risposta a queste denunce.

A riprova di ciò la scritta comparsa sotto le immagini: “Le immagini possono essere soggette a copyright”.

Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

Fonte
Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

L’intenzione di Google sembra infatti quella di fermare la gente a salvare in locale le immagini apparse sul servizio o, anche, cercare di condurre l’utente sul sito in cui la stessa immagine è apparsa.

Un’ottima notizia per gli editori, che possono contare sul +1 nelle visualizzazioni, ma al tempo stesso una notizia meno buona per gli utenti che dovranno compiere qualche passaggio in più per ottenere le foto.

Al tempo stesso i fotografi possono sperare che gli utenti possano ricevere qualche informazione in più sul copyright che protegge le loro creazioni.

In realtà, Google concede ancora la possibilità di salvare le foto senza troppi ostacoli (per errore, o volontariamente?).

Cliccando il tasto destro sull’immagine, infatti, è possibile scegliere di salvarla in locale in un modo che sembra meno “un’opzione” rispetto a prima.

L’utente esperto aggirerà la restrizione in maniera semplice, ma Google pensa probabilmente che il tasto Visita, adesso ben più visibile rispetto a prima, rappresenterà l’opzione più utilizzata da parte degli utenti.

Insieme a quella del tasto “Visualizza immagine” c’è inoltre un’altra rimozione.

Google rimuove il tasto Visualizza immagine nelle ricerche

Google ha infatti rimosso anche il tasto per accedere alla funzione “Ricerca tramite immagine” che consentiva – fra le altre cose – di cercare versioni senza “watermark” di immagini che erano protette con tale sistema di riconoscimento.

I motivi alla base delle nuove scelte sono legittimi: proteggere il diritto d’autore dei fotografi e spostare il traffico verso i siti che pubblicano le immagini.

Certo è che chi intende “rubare” uno scatto potrà continuare a farlo, ed è per questo che a margine delle novità Google ricorda che quanto mostrato può essere “soggetto a copyright”.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Lascia un commento