Intelligenza Artificiale in Medicina contro le malattie

Intelligenza Artificiale in Medicina contro le malattie

Intelligenza Artificiale in Medicina contro le malattie

AI Potrebbe spazzare via virus e batteri resistenti agli Antibiotici

Gli scienziati del MIT hanno rivelato che la loro AI

ha scoperto un composto antibiotico l’alicina

(o Halicin, nome ispirato a l’Odissea Nello Spazio)

che può uccidere molte forme di batteri resistenti

Tuttavia, molti antibiotici sono ormai lievi rimedi della medicina

l’intelligenza artificiale cancella i batteri distruggendo la loro capacità

di mantenere il g. elettrochimico necessario per produrre molecole di energia

In altre parole, in un test l’E coli non ha sviluppato alcuna resistenza

in 30 giorni, mentre ha invece combattuto la cipofloxacina antibiotica in tre giorni.

Intelligenza Artificiale in Medicina contro le malattie

Fonte

Intelligenza Artificiale in Medicina contro le malattie

In altre parole, A differenza dei metodi precedenti, le reti neurali apprendono

automaticamente le rappresentazioni delle molecole, mappandole in vettori continui

che aiutano a prevederne il comportamento dei virus

Una volta pronti, i ricercatori hanno addestrato l’intelligenza artificiale su 2.500 molecole

che includevano sia 1.700 farmaci consolidati che 800 prodotti naturali.

 

l’Intelligenza Artificiale ha scoperto che l’alicina sarebbe risultata altamente efficace.

In altre parole, inizia l’era dell’intelligenza artificiale per curarci

Gli scienziati hanno già usato il loro modello per selezionare oltre 100 milioni di molecole

in un altro database, trovando 23 candidati disposti a sottoporsi a l’intelligenza artificiale

 

Sperano anche di progettare antibiotici da zero e modificare i farmaci esistenti

per aumentare la loro efficacia o ridurre i loro effetti collaterali indesiderati.

Siamo ancora lontani dal poter dire di aver trovato una soluzione per eliminare i

“superbatteri” Ma potrebbe salvare già molte vite umane

 

Un rapporto che è destinato a rafforzarsi ulteriormente nei prossimi decenni

anche perché le sfide che attendono la medicina nel XXI secolo sono estremamente

impegnative: come mette in evidenza Federico Cabitza

professore di interazione uomo-macchina all’Università degli Studi di Milano-Bicocca

In conclusione l’Intelligenza Artificiale nei prossimi decenni potrà curarci dalle malattie

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento