LineageOS 18.1 basata su Android 11 Ufficiale

LineageOS 18.1 basata su Android 11 arriva Ufficialmente

LineageOS 18.1 basata su Android 11 arriva Ufficialmente

Una particolare ROM tra le migliori in circolazione

dovuto alla quantità di funzionalità e al grado di stabilità della ROM

il supporto ufficiale arriva per 9 smartphone tra Xiaomi, Redmi e POCO.

In altre parole, La lista di smartphone che supportano LineageOS 18.1

è piuttosto ampia e ci aspettiamo che cresca nelle prossime settimane.

 

Se il vostro dispositivo non fosse presente spesso vengono pubblicate versioni

“non ufficiali” della LineageOS che sono ugualmente supportate per diverso tempo.

 

Tuttavia, Sono tante le novità che LineageOS 18.1 porta sui dispositivi

Alcune delle funzionalità appena arrivate le elenchiamo di seguito ma si può far riferimento

al changelog sul sito ufficiale.

LineageOS 18.1 basata su Android 11 arriva Ufficialmente

Fonte

LineageOS 18.1 basata su Android 11 arriva Ufficialmente

 

Inoltre, le patch di sicurezza da aprile 2020 a marzo 2021 sono unite a LineageOS

dalla versione 15.1 alla 18.1, il WebView è aggiornato a Chromium 89.0.4389.105

 

l’app Recorder è notevolmente migliorata: ora è possibile lasciare un promemoria vocale

in modo da non dimenticare le proprie idee sulla LineageOS 18.1

 

Dopodichè, l’applicazione FOSS Seedvault dell’istituto Calyx è stata inclusa come soluzione

di backup integrata

 

Dopodichè, l’app musicale, Eleven, ora ha un’interfaccia utente più aggiornata e si integra

perfettamente con tutte le nuove funzionalità di Android per i lettori musicali

in conclusione, tutte le app LineageOS supportano la dark mode

 

In conclusione, sulla LineageOS 18.1 sono stati aggiunti al progetto oltre 60 dispositivi

tra cui Xiaomi, i Redmi e i POCO Motorola Moto e altri ancora Di seguito la lista con i link

per i download della ROM.

 

LineageOS 18.1 basata su Android 11 arriva Ufficialmente

 

In conclusione, Ricordiamo che per installare questo genere di ROM custom è necessario

lo sblocco del bootloader (che non invalida la garanzia) e il successivo flash della ROM

stessa che prevede l’installazione tramite recovery.

 

E’ un meccanismo piuttosto semplice ma che consigliamo comunque ai più esperti.

AMCOMPUTERS

Lascia un commento