Oppo Smart Tag Ufficiale Dispositivo ricaricabile

Oppo Smart Tag Ufficiale Dispositivo USB ricaricabile

Oppo Smart Tag Ufficiale Dispositivo USB ricaricabile

Sotto al logo posto centralmente sulla faccia superiore

del prodotto c’è una scritta che lascia poco spazio a dubbi

In altre parole, il dispositivo includerà il supporto all’Ultra Wideband

a differenza, ad esempio dei Galaxy SmartTag entry level di Samsung

la stessa tecnologia implementata da Apple con Air Tag capace di fornire

 

un tracciamento molto più accurato rispetto a quello garantito dal semplice Bluetooth.

 

Dopodichè, Un altro elemento che non può passare inosservato è la presenza

di una porta USB-C Oppo ha scelto di alimentare i suoi Tag tramite una batteria

ricaricabile, laddove Apple invece ha preferito una pila a bottone sostituibile

(l’autonomia dichiarata è di circa 1 anno).

Oppo Smart Tag Ufficiale Dispositivo USB ricaricabile

Fonte

Oppo Smart Tag Ufficiale Dispositivo USB ricaricabile

 

In altre parole, lo smart tag di OPPO sembra supportare la tecnologia a banda ultra larga

(UWB), che dovrebbe poter fornire informazioni sulla posizione più accurate

rispetto a un dispositivo Bluetooth.

 

In altre parole, Insieme ai nuovi modelli della serie Galaxy S21 e alle cuffie Buds Pro

il gigante tecnologico asiatico ha presentato anche il suo dispositivo di localizzazione

una vera novità per il brand.

 

Si tratta, in soldoni, di un tracker Bluetooth che sfrutta la tecnologia BLE e UWB:

agganciandolo ad oggetti come chiavi, borse o perfino il collare di un cane è possibile

localizzarli in qualsiasi momento all’applicazione che accompagna il dispositivo.

 

Tuttavia, Il funzionamento del nuovo device di OPPO Smart Tag è essenzialmente

lo stesso: ci troviamo di fronte ad uno Smart Tag che punta ad arricchire ulteriormente

l’offerta IoT del produttore cinese.

 

In conclusione, Il brevetto è stato depositato in Cina a maggio 2020 e il documento ci

mostra il dispositivo nella sua interezza.

 

In basso è presente un piccolo foro, presumibilmente per ospitare una luce LED; non

sembra trattarsi di uno spazio dedicato ad un portachiavi, visto il diametro ridotto.

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento