Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli

Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli

Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli

L’Oak Ridge National Laboratory (ORNL), del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, ha presentato un computer capace di gestire 200.000 trilioni di calcoli al secondo (200 petaFLOP). Reclamando il titolo di supercomputer più potente al mondo, il Summit è otto volte più potente rispetto alla precedente versione di supercomputer dell’ORNL, che è stato lanciato online nel 2012 con una capacità di 27 petaFLOP. I super computer si sono evoluti così velocemente che spesso ci dimentichiamo che nel giro di pochi anni si sono sviluppati al punto di poter entrare in una tasca sotto forma di smartphone. Tuttavia, il supercomputer Titan di ORNL era 200.000 volte più potente rispetto ad un computer desktop

Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli

Fonte
Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli
La risposta da parte degli scienziati riguarda tutti quei consumatori sempre più avidi quando si tratta di potenza delle prestazioni del computer. Ogni volta in cui qualcuno raggiunge i limiti della tecnologia informatica fino a quel momento conosciuta, i risultati provocano nuove domande che richiedono computer ancora più potenti per fornire le risposte necessarie. Poco importa che si tratti di fisica, di biochimica, di meteorologia, di ingegneria o di intelligenza artificiale, la maggior parte dei campi richiedono più calcoli rispetto al passato. Una volta iniziato a cercare di modellare una colonna d’aria ci si rende conto che il passo successivo è quello di cercare di scoprire se sia possibile modellare i modelli meteorologici su un intero continente. Un semplice calcolo di reazione nucleare può arrivare a simulare la reazione di una testata termonucleare. Ricreando un singolo neurone è quindi possibile creare virtualmente il cervello di un ratto.

Summit computer più potente al mondo gestisce trilioni di calcoli

Come evoluzione del design ibrido CPU-GPU di Titan, il Summit usa il sistema IBM AC922 composto da 4608 server. Ciascuno di essi è composto da due processori IBM Power9 a 22-core, da sei unità di accelerazione di elaborazione grafica NVIDIA Tesla V100 connesse con InfiniBand Mellanox EDR 100Gb a doppio binario. Tale architettura è supportata da oltre 10 petabyte di memoria e il traffico di dati è gestito grazie ad una larga banda.

L’esito è che il Summit è il primo computer capace di gestire calcoli scientifici che richiedono almeno un miliardo di miliardi di calcoli al secondo, conosciuti come calcoli esascale. Inoltre, può lavorare sulla ricerca di Intelligenza Artificiale, sull’apprendimento automatico e approfondito nonché su domande di medicina e fisica ad alta energia.

L’ORNL ritiene che il Summit aiuterà gli Stati Uniti a realizzare un ecosistema di calcolo esascale pienamente efficiente per usi scientifici entro il 2021. Intanto, a partire dal prossimo anno, i primi compiti richiesti a questo nuovo sistema riguardano la necessità di aiutare il Dipartimento INCITE (Department of Energy’s Innovative and Novel Computational Impact of Theory and Experiment) sul programma Theory and Experiment.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento