WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

WhatsApp in versione web si aggiorna alla release 2.2019.6:

gli esperti di WABetaInfo si sono messi subito a studiarne le novità

scovando alcuni primi richiami a Messenger Rooms

il servizio di videochiamate di gruppo annunciato da Facebook

In altre Parole,  non si tratta di una integrazione tra le due piattaforme

ma di scorciatoie che da WhatsApp rimandano a Facebook Messenger

e alla relativa creazione delle “Stanze”.

Tuttavia, una funzione non disponibile pubblicamente

rilasciata ad un numero ristretto di utenti e ancora in fase di test.

WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

Fonte

WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

Pertanto, WhatsApp possa sfruttare questo primissimo livello di integrazione con Facebook

per diventare sempre più un programma ibrido:

dando cioè la possibilità di loggarsi senza aver bisogno di un numero telefonico.

Tuttavia, Si potrà reindirizzarsi a Messenger Rooms dal menù o dalla schermata principale

dell’applicazione Le stesse scorciatoie sono state notate anche all’interno della versione

2.20.139 di WhatsApp per Android, dove sono già in fase di sviluppo da fine aprile

e lo saranno presto anche su iOS.

 

In atre parole, Entrando nella pagina in questione e loggandosi via Facebook

si apre un’applicazione per il social network battezzata WhatsApp SSO.

accedi su WhatsApp Web (per ora, poi anche su smartphone) utilizzando Facebook.

Insomma, se Menlo Park sta mettendo a punto un meccanismo del genere significa che sta

di nuovo puntando,  a traghettare la nostra rubrica telefonica sui social network.

 

WhatsApp e Messenger Rooms Piattaforme unificate

il primo passo potrebbe essere quello di semplificare la procedura di identificazione

su WhatsApp Web, autorizzandola tramite il profilo Facebook e non via QR Code.

Certo si procederà lentamente c’è voluto un anno per tentare di implementare

una procedura di login che Facebook offre come opzione standard a terze parti

ma la direzione appare segnata.

piattaforme differenti ma destinate prima o poi a incrociarsi.

Restano da capire i tempi e, successivamente, l’intimità del rapporto.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento