Athena la borsa smart che aiuta a non dimenticare oggetti

Athena la borsa smart che aiuta a non dimenticare oggetti

Athena la borsa smart che aiuta a non dimenticare oggetti

Il device è stato brevettato da Quasar, un’azienda con sede a Firenze. Si tratta di un chip che, da quanto si apprende, è in grado di scansionare gli oggetti presenti in borsa e segnalare all’utente, tramite un’apposita app, quelli dimenticati. Un sistema, dunque, molto utile e tutto Made in Italy. E non solo. La borsa è anche un valido strumento per trasferire file da un device all’altro senza ricorrere a nessun cavo. In realtà, più che un capo di abbigliamento, Athena è un sistema che utilizza la tecnologia NFC, acronimo di Near Field Communication, una tecnica di trasmissione dati wireless bidirezionale a corto raggio.

Athena la borsa smart che aiuta a non dimenticare oggetti

Athena la borsa smart che aiuta a non dimenticare oggetti

Come funziona Athena
Grazie alla borsa intelligente dell’azienda italiana dimenticarsi gli oggetti sarà più difficile. Il cuore della tecnologia è rappresentato, come visto, dal chip NFC. Senza l’applicazione dedicata, per smartphone o altri dispositivi mobili, il sistema di Quasar non potrebbe proprio funzionare. L’app, infatti, serve per creare una lista di oggetti utili da non scordare. Il chip, inserito nella borsa, attraverso alcuni tag individua tutti gli elementi contenuti all’interno del capo di abbigliamento e se si accorge che ne manca qualcuno, rispetto a quelli presenti nella lista sviluppata con l’applicazione, avverte l’utente tramite una notifica. La tecnologia di Quasar potrà essere utilizzata non sole nelle borse, ma anche dei trolley oppure nelle valigie.

La borsa che ti ricorda gli oggetti dimenticati
Dall’oggetto puramente di lusso con scopo estetico, bisognava pensare a un accessorio che fosse anche utile e che permettesse di avere un mercato più ampio Dopo vari test è nata Athena, l’ultimo progetto brevettato da Quasar. Si tratta di un dispositivo che funziona tramite tecnologie NFC, che viene inserito all’interno della borsa e, attraverso una serie di tag, riconosce gli oggetti contenuti all’interno della borsa, ricordando all’utente – tramite app – quelli da non dimenticare. «Tramite l’applicazione Quando ne dimentichiamo qualcuno il sistema ce lo ricorda attraverso una semplice notifica». Il dispositivo, inoltre, permette di caricare numerosi file, dall’abbonamento in palestra, alla musica, alla lista della spesa in modalità off-line e senza bisogno di collegare alcun cavo. Il sistema è open source e permette di aggiungere nuove funzioni attraverso degli aggiornamenti.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento