Google MUM nuovo Algoritmo sulle ricerche

Google MUM nuovo Algoritmo sulle ricerche sul Web

Google MUM nuovo Algoritmo sulle ricerche sul Web

Google ha “mostrato i muscoli” per quanto riguarda il modo

in cui l’intelligenza artificiale può aiutare chi utilizza

il suo motore di ricerca a effettuare richieste più complesse

che solitamente richiederebbero più passaggi.

Tuttavia, Per raggiungere questo risultato, Google AI ha creato

un nuovo modello basato su BERT

 

(Bidirectional Encoder Representations from Transformers)

per gestire ricerche complesse  il Multitask Unified Model o MUM.

 

In altre parole, Google afferma che MUM è mille volte più potente di BERT; vale a dire

contiene mille volte il numero di nodi, i punti di decisione in una rete neurale il cui progetto

si basa sulle giunzioni nervose nel cervello umano.

 

MUM è addestrato utilizzando i dati sottoposti a scansione dall’open web

rimuovendo contenuti di bassa qualità.

Google MUM nuovo Algoritmo sulle ricerche sul Web

Fonte

Google MUM nuovo Algoritmo sulle ricerche sul Web

 

In altre parole, Google MUM non solo comprende il linguaggio, ma lo genera: quindi

l’utente potrebbe ottenere una risposta simile a quella offerta da una persona esperta.

 

MUM è anche multimodale, quindi la narrazione potrebbe avvenire anche con aiuti visivi

ad esempio immagini e video provenienti da tutto il web e verrebbero

anche inclusi collegamenti ad altri contenuti rilevanti.

 

Inoltre Google Mum può fornire contenuti dei risultati di ricerca in 75 lingue e verranno

utilizzati anche dei valutatori umani per supervisionare attentamente

tutti i risultati di ricerca generati.

 

In conclusione, Google ha avviato i test pilota interni di MUM e promette di applicare

questa IA avanzata ai risultati di ricerca in modo responsabile.

 

Il Nuovo Algoritmo sarà sottoposto agli stessi rigorosi test di ogni aggiornamento

di Ricerca Google prima che venga pubblicato.

 

Inoltre, L’azienda afferma che presterà particolare attenzione ai modelli che indicano

pregiudizi nell’apprendimento automatico.

 

Le funzionalità e miglioramenti basati su MUM in arrivo per i prodotti Google

nei prossimi mesi e anni.

AMCOMPUTERS

Lascia un commento