Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core a 10nm

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core

Il primo processore per server di Intel con tecnologia a 10 nm

con la sua piattaforma server a 2 socket Whitley

aumentano il numero di canali di memoria DDR4 da quattro a sei

La piattaforma supporta fino a 6 TB per socket utilizzando

la tecnologia di memoria persistente Intel Optane.

 

Inoltre, Intel afferma che Ice Lake fornirà prestazioni migliorate

per i carichi di lavoro HPC attraverso una maggiore larghezza

di banda e una nuova architettura core aumentati e input / output più veloci”

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core a 10nm

Fonte

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core a 10nm

 

In altre parole, La CPU ha una frequenza base di 3,6 GHz ed è dotata di 45 MB di cache L2

e 54MB di cache L3 condivisa, un netto passo in avanti rispetto ai modelli a 28 core

proposti dall’azienda di Santa Clara.

 

un nuovo Xeon, è installato su un server ASUS in configurazione dual-socket

portando il totale dei core a 72 e 144 thread grazie al supporto Hyper-Threading.

 

Tuttavia,  AMD non è ferma; le sue CPU Epyc Milan di terza generazione sono sulla buona

strada per il lancio nel primo trimestre del 2021 e le CPU saranno spedite questo trimestre

per selezionare i clienti cloud e HPC

 

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core a 10nm

In altre parole, I server intel Ice Lake-SP inizieranno le spedizione all’inizio del 2021

e un certo numero di clienti di alto profilo si stanno preparando a ricevere la consegna

 

Ad esempio la Korea Meteorological Administration, ha selezionato i processori del server

Ice Lake per alimentare il suo supercomputer

 

Pertanto, Il sistema fornirà prestazioni di 50 petaflops per aiutare a studiare il tempo e il

cambiamento climatico e consentire previsioni più affidabili e attuabili

rispetto al suo sistema attuale.

 

Intel Ice Lake-SP nuovo Processore 36 Core a 10nm

Il Max Planck Computing and Data Facility, adotterà Ice Lake sul Il sistema Raven

che fornirà prestazioni di 9 petaflop e consentirà una ricerca rivoluzionaria in fisica

bioscienza, chimica teorica e altro ancora.

 

In conclusione, L’Università di Tokyo e l’Università di Osaka, che sono le prime università

giapponesi a sfruttare Ice Lake, Il sistema 2.0 petaflops dell’Università di Tokyo e il

sistema 2.8 petaflops dell’Università di Osaka verranno utilizzati per la ricerca

generale e l’analisi dei dati.

AMCOMPUTERS

Lascia un commento