Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

Meltdown e Spectre cosa hanno scoperto i ricercatori come difendersi

Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

Il 2018 non è iniziato benissimo in ambito sicurezza informatica, con l’annuncio di Meltdown e Spectre che ha scosso l’intero settore.

E i problemi non sembrano ancora terminati, con Microsoft che si è trovata costretta a interrompere il roll-out delle patch di sicurezza sui sistemi AMD

perché impedirebbero l’avvio del sistema con alcuni chipset installati. Il problema è stato riportato da parecchi utenti sui forum ufficiali Microsoft, e al momento in cui scriviamo sembra circoscritto soprattutto a modelli di processori non più recenti.

Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

Fonte

Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

Secondo quanto si legge sui forum i problemi sono stati riscontrati soprattutto con sistemi con CPU AMD Athlon che hanno ricevuto l’aggiornamento KB4056892 su Windows 10 Fall Creators Update.

Nel primo post si legge che dopo aver installato il pacchetto tramite Windows Update il PC dell’utente rimaneva bloccato sul logo Windows senza terminare il boot.

Solo dopo alcuni tentativi di avvio falliti il sistema ha escluso l’aggiornamento e si è riavviato riportando l’errore 0x800f0845.

Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

Tuttavia, per via della priorità dell’aggiornamento non è possibile disabilitarlo in maniera semplice e senza tweak su gpedit, quindi Windows cercava di installarlo (per poi disisntallarlo) continuamente.

Al momento in cui scriviamo non è chiaro quanto sia diffuso il problema, con il thread dei forum ufficiali che ha raggiunto le sedici pagine in pochi giorni dal primo commento.

Ad essere coinvolte nel problema dovrebbero comunque essere solo vecchie CPU AMD, come l’Athlon X2 6000+.

I processori AMD non sono vulnerabili all’attacco Meltdown, ma solo ad uno dei due attacchi Spectre. Secondo AMD il rischio di exploit su sistemi con le proprie CPU è “prossimo allo zero”,

tuttavia vista l’entità dei danni arrecabili con lo sfruttamento della vulnerabilità l’aggiornamento è estremamente consigliato.

Microsoft ha già affrontato ufficialmente la questione dando la colpa alla documentazione rilasciata da AMD, e i problemi sembrano dovuti ad errori qui presenti.

Microsoft problemi sui processori AMD con la patch Meltdown Spectre

“Microsoft ha ricevuto report da parte di clienti con alcuni dispositivi AMD che non possono più essere avviati dopo aver installato gli ultimi aggiornamenti di sicurezza per il sistema operativo Windows”,

sono state le parole di un portavoce. “In seguito alle indagini Microsoft ha determinato che alcuni chipset AMD non sono conformi alla documentazione fornita a Microsoft per lo sviluppo delle soluzioni per mitigare le vulnerabilità note come Spectre e Meltdown”.

Microsoft ha quindi sospeso temporaneamente il rilascio del pacchetto KB4056892 su tutti i PC AMD, e sta collaborando con la compagnia partner per un pronto rilascio di un fix sulla patch di sicurezza per riprendere con il roll-out della stessa.

Si tratta di un piccolo passo falso di entrambe le compagnie, in un momento estremamente delicato in cui l’intera industria sta cercando di rispondere al meglio alle due pericolose falle divulgate proprio ad inizio 2018.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento