MSI schede madri con chipset AMD B450 al Computex 2018

MSI schede madri con chipset AMD B450 al Computex 2018

MSI schede madri con chipset AMD B450 al Computex 2018

MSI ha mostrato al Computex i primi sample di schede madri basate sul nuovo chipset di fascia media AMD B450 e destinate ai processori AMD Ryzen con socket AM4.

A distanza di ormai 2 mesi dal lancio dei Ryzen di seconda generazione, il Computex sembrava la vetrina ideale per il debutto ufficiale del nuovo chipset, tuttavia AMD non ha fatto alcun annuncio, lasciando però qualche libertà ai partner.

All’evento di Taipei non si sono viste molte schede con chipset AMD B450; MSI per esempio ha esposto solo due modelli, la B450 Tomahawk e B450-A Pro, confermando però che a breve la line-up sarà aggiornata con ulteriori proposte.

MSI schede madri con chipset AMD B450 al Computex 2018

Fonte
MSI schede madri con chipset AMD B450 al Computex 2018
Le due motherboard hanno in comune un VRM a 4+2 fasi, una caratteristica che non permetterà di cimentarsi con l’overclock spinto, in particolare sui processori Ryzen a 8 core che si sposano meglio con una soluzione X370 o X470.

Le schede B450 offrono supporto nativo ai Ryzen 2a gen oltre a uno slot PCIe gen 3 x16, DDR4 Dual-Channel, slot M.2 PCI-E e USB 3.1 gen 2.

Al momento non ci sono dettagli su prezzi e disponibilità, considerando però che si tratta dei veri e propri refresh della serie B350 ci aspettiamo prezzi molto simili; per esempio, la MSI Tomahawk B350 si trova a circa 100/120 euro, fascia di prezzo che probabilmente occuperà anche la nuova Tomahawk B450.

Mentre ci aspettiamo un miglior supporto del BIOS con le schede B450, un grande vantaggio è che tutti i modelli supporteranno le CPU Ryzen di seconda generazione.

Inoltre, il supporto per le future CPU senza il BIOS corretto non sarà un problema con le schede MSI B450 poiché hanno un pulsante di flashback del BIOS sul pannello I / O che consente all’utente di aggiornare il BIOS senza richiedere una CPU.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento