Smart Labels Etichette Intelligenti

Smart Labels Etichette Intelligenti

Smart Labels Etichette Intelligenti che permettono di sapere se il cibo e scaduto o ancora commestibile direttamente sugli smartphone.

Trenta grandi produttori e rivenditori alimentari hanno annunciato il lancio della “Smart Label”, un’iniziativa che consentirà ai consumatori di avere informazioni su migliaia di prodotti, scannerizzando il codice a barre con lo smartphone.

Le informazioni riguarderanno ingredienti, allergeni, benessere degli animali, politiche ambientali e anche la questione più controversa negli Usa quando si parla di etichettatura: la presenza di Ogm.

Le informazioni saranno accessibili anche attraverso il computer e in alcuni casi, per chi non ha lo smartphone, anche al banco del negozio.

Smart Labels Etichette Intelligenti

Fonte

Smart Labels Etichette Intelligenti

I prototipi delle etichette sono state sviluppate da un team dell’Imperial College di Londra, guidato dal Dr Firat Güder.

Scientificamente noti come “sensori elettrici di gas basati su carta” (PEGS), sono costituiti principalmente di normalissima carta di cellulosa, sulla quale sono stampati elettrodi di inchiostro a carbone conduttivo.

Ogni etichetta è atossica, biodegradabile e al momento costa solo due centesimi di dollaro.

Aggiunte ad un chip monouso NFC (near-field communication) e quindi integrate nell’imballaggio alimentare, le fibre di carta delle etichette assorbono il vapore acqueo rilasciato dal cibo.

Se sono presenti gas idrosolubili associati al deterioramento degli alimenti gas come ammoniaca, trimetilammina o anidride carbonica la conduttanza elettrica (ossia la capacità di condurre corrente elettrica) della carta aumenta, con l’aumento della quantità di gas presente.

Quando gli utenti scansionano l’etichetta in modalità wireless con uno smartphone compatibile con NFC, un’app consente loro di sapere se il chip funziona ancora, e quindi se il cibo è ancora buono da mangiare.

Gli scienziati stanno ora esaminando altre possibili applicazioni per la tecnologia, come la rilevazione di marcatori di malattie o sostanze inquinanti nell’aria. Stanno inoltre sviluppando una gamma di etichette, in cui ognuna è in grado di rilevare un gas diverso.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

Lascia un commento