Attenzione Come riconoscere i link pericolosi sui quali non cliccare

Attenzione Come riconoscere i link pericolosi sui quali non cliccare

Attenzione Come riconoscere i link pericolosi sui quali non cliccare

Una delle tecniche ancora oggi più efficaci è quella dei link fraudolenti inseriti all’interno di messaggi apparentemente legittimi.

Questi collegamenti possono viaggiare via posta elettronica, via social network o piattaforma di messaggistica istantanea (in alcuni casi, come ravvisato dalla Polizia Postale, possono addirittura arrivare via SMS) e consentono agli hacker sia di rubare dati e informazioni del destinatario, sia di trasformare i dispositivi infettati in bot autoreplicanti.

Insomma, dietro un link apparentemente innocuo – e magari abbreviato – possono nascondersi pericoli di ogni genere. Fortunatamente, alcuni trucchi consentono di riconoscerli ed evitare così di cadere nella trappola.

Prima di tutto, analizzate il contesto nel quale ricevete il messaggio. Eravate in attesa di un messaggio dal mittente o si tratta di un messaggio “estemporaneo” e del tutto inaspettato? Il contenuto del testo è in qualche modo legato al vostro passato o a esperienze comuni e condivise con chi vi sta contattando?

Se le risposte a queste domande sono dei “no”, allora è il caso di insospettirvi: il link presente all’interno del messaggio potrebbe nascondere qualche tentativo di truffa o un malware.

Attenzione Come riconoscere i link pericolosi sui quali non cliccare

Fonte
Attenzione Come riconoscere i link pericolosi sui quali non cliccare
Altro possibile campanello d’allarme è rappresentato dalla forma grammaticale del testo. Anche se i bot e i dispositivi per la traduzione utilizzati dai cyber criminali sono sempre più raffinati, i messaggi creati (o tradotti) automaticamente nascondono sempre delle imperfezioni, grandi o piccole che siano.

Se il testo dovesse essere particolarmente sgrammaticato o nascondere errori grossolani fate attenzione: il vero autore potrebbe anche non essere la persona che compare nell’intestazione dell’e-mail.

Quindi fate sempre attenzione prima di aprire allegati

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento