Fatturazione elettronica: come inviare e ricevere fatture

Fatturazione elettronica: come inviare e ricevere fatture

Fatturazione elettronica: come inviare e ricevere fatture, la soluzione semplice ed economica per inviare e ricevere fatture elettroniche.

Dal 2019 tutti i possessori di Partita IVA (a eccezione dei contribuenti a regime dei minimi e a regime forfettario) devono emettere fattura elettronica rispettando i parametri fissati dalla legge.

Quando si parla di fattura elettronica, non riguarda un normale file di testo o un PDF spedito via e-mail, una fattura elettronica deve essere realizzata in formato XML

e inviata seguendo una procedura ben precisa attraverso un sistema gestito dall’Agenzia delle Entrate (il Sistema di Interscambio, o SDI).

Fatturazione elettronica: come inviare e ricevere fatture

Fonte

Fatturazione elettronica: come inviare e ricevere fatture

Una volta ricevuta la fattura dal fornitore (o dal suo intermediario) con esito positivo, il SdI consegna la fattura elettronica all’indirizzo telematico presente nella fattura stessa.

La fattura elettronica verrà recapitata alla casella PEC (Posta Elettronica Certificata)

ovvero al canale telematico (FTP o Web Service)

che il cliente avrà comunicato al suo fornitore e che quest’ultimo (o il suo intermediario) avrà correttamente riportato nella fattura.

Per essere quindi sicuri di ricevere correttamente una fattura, è indispensabile comunicare in modo chiaro e tempestivo al fornitore la propria partita Iva, i propri dati anagrafici

e l’indirizzo telematico (PEC ovvero Codice Destinatario di 7 cifre) che il fornitore dovrà riportare nella fattura affinché il SdI sia in grado di consegnare la fattura stessa.

Per rendere più sicuro questo delicato passaggio oltre che più rapido, tutti gli operatori titolari di partita Iva possono:

  • registrare preventivamente presso il SdI l’indirizzo telematico dove desiderano ricevere di default tutte le loro fatture
  • generare e portare con se un codice bidimensionale (QRCode) contenente il numero di partita IVA, tutti i dati anagrafici e l’indirizzo telematico comunicato al SdI.

Una procedura complessa e che non ammette errori: in caso di mancato o errato invio, si rischia di incappare in sanzioni o segnalazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

I dubbi sulla fattura elettronica sono molteplici e non tutti hanno le competenze per capire come inviare fattura elettronica oppure quali strumenti utilizzare per riceverla.

Basta scegliere una piattaforma web che con strumenti di facile utilizzo consenta di gestire le fatture elettroniche sia in entrata sia in uscita.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento