Google accusata di pratiche commerciali scorrette

Google accusata di pratiche commerciali scorrette

Google accusata di pratiche commerciali scorrette, di abuso di posizione dominante sui mercati della pubblicità, e della ricerca online.

Google dopo alcuni anni torna ad essere oggetto di indagini con le accuse di abuso di posizione dominante e di svolgimento di pratiche commerciali scorrette

a rivolgere le accuse all’azienda di Mountain View, questa volta è stata accusata dal Dipartimento di Giustizia, dunque da un soggetto “politico”.

In questi anni a cambiare è stato anche il contesto politico, così come l’attenzione delle Istituzioni non solo americane verso i colossi del web.

Basti vedere la battaglia della Commissione Europea che ha “fruttato” già diverse multe:

per il caso AdSense, l’azienda californiana ha dovuto pagare 1,49 miliardi di euro

4,3 miliardi per abuso di posizione dominante e 2,42 miliardi per Google Shopping.

Google accusata di pratiche commerciali scorrette

Fonte

Google accusata di pratiche commerciali scorrette

l’amministrazione Trump pronta a riconoscere la società di Mountain View colpevole di non garantire alla concorrenza condizioni eque sul mercato

la senatrice Elizabeth Warren, da tempo sta portando avanti una battaglia per smembrare i colossi della rete come Amazon, Apple Facebook e la stessa Google,

accusati di aver accumulato troppo potere non solo sull’economia, ma anche sulla democrazia.

Google domina i mercati della pubblicità e della ricerca online e ha importanti punti di forza in e-mail, streaming multimediale, foto, e-book, televisione, navigazione per auto e persino i propri smartphone di marca.

La sua società madre, Alphabet, si è anche avventurata in campi come droni e auto a guida autonoma.

Una mossa contro Google sarebbe in linea con l’ordine del capo antitrust DOJ Makan Delrahim, un candidato di Trump che ha parlato dell’idea di sottoporre le aziende di Internet a un esame più approfondito.

In un discorso dello scorso anno, ha affermato che “se esiste una chiara prova del danno alla concorrenza nelle piattaforme digitali, le forze dell’ordine devono adottare misure energiche e cercare rimedi che proteggano i consumatori americani”.

Un’indagine antitrust condotta su Google porterà gli Stati Uniti in linea con l’Unione europea, dove le forze dell’ordine antitrust hanno punito il gigante della ricerca su come funziona.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento