Green Pass non condividere il QR code sui social

Green Pass attenzione non condividere il QR code sui social

Green Pass attenzione non condividere il QR code sui social

I Green pass Covid-19 sono diventati operativi in Italia

la settimana scorsa e in questi giorni tanti cittadini

stanno ricevendo una mail o un SMS del Ministero della Salute

con il codice che permette di recuperare la certificazione

utilizzando anche gli strumenti digitali a partire dal sito ufficiale

del Ministero della Salute e dalle app IO e Immuni.

 

Tuttavia, il Green Pass è disponibile anche in forma cartacea, ma lo smartphone

per tanti utenti, resta lo strumento più comodo per recuperare e custodire il certificato.

 

In altre parole, La certificazione comprende un QR code in cui sono racchiuse tante

informazioni personali che attestano una delle tre condizioni previste per la concessione

del certificato di avvenuta vaccinazione, esito negativo del tampone, essere guariti

Green Pass attenzione non condividere il QR code sui social

Fonte

Green Pass attenzione non condividere il QR code sui social

 

Pertanto Trasferire la schermata con il QR code dalla memoria dello smartphone ad una

delle tanti reti social richiede un attimo, Qualcuno lo sta già facendo.

 

Ed è talmente una pessima idea che anche Guido Scorza, componente del Garante Privacy

italiano, ha sentito la necessità di intervenire.

 

In altre parole, Quel QR code è una miniera di dati personali, invisibili ad occhio nudo ma

leggibili da chiunque avesse voglia di farsi i fatti nostri.

 

Così Scorza mette in guardia gli utenti che con molta leggerezza stanno manifestando

con orgoglio il proprio status di vaccinati pubblicando sui social il proprio

green pass, QR code compreso.

 

Green Pass attenzione non condividere il QR code sui social

Tuttavia, Il QR va mostrato solo a forze dell’ordine e soggetti autorizzati dalla legge

unicamente per i fini per cui è stato pensato e deve essere letto esclusivamente

attraverso l’app VerificaC19 autorizzata dal Governo.

 

Solo questa applicazione garantisce che in fase di lettura il software si limiti a verificare

la validità della certificazione  il QR Code contiene una firma digitale

del Ministero della Salute che ne attesta l’autenticità

AMCOMPUTERS

Lascia un commento