Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale

Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale

Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale

Google ha rilasciato Chrome 67 per Windows, Mac e Linux

apportando 34 correzioni e un supporto predefinito per WebAuthn

la nuova funzione che mira a eliminare le password.

Come è stato annunciato ad aprile.

pertanto, Chrome 67 sarebbe la prima versione di Chrome che supporta

WebAuthn di default, un’impostazione che offre un modo

per registrarsi ai siti web utilizzando dati biometrici come impronte

digitali o immagini facciali memorizzate in uno smartphone o hardware USB

come il dispositivo di autenticazione di Yubikey. 

 

Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale

Chrome 67 introduce anche il supporto per le Generic Sensor API, una specifica W3C

sviluppata da Intel, la quale espande l’uso dei sensori delle app native alle

applicazione web nei giochi, VR, AR e fitness tracking.

pertanto Google suggerisce che l’accelerometro potrebbe sfruttare il movimento

del dispositivo per spostarsi in un video 3D.

Altri sensori includono il giroscopio, il sensore di orientamento e movimento.

Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale

Fonte
Nuovo aggiornamento di Chrome maggiore supporto per realtà virtuale
Un’altra funzione dell’estensione che potrebbe aiutare gli sviluppatori di realtà

aumentata e e realtà virtuale sul Web è l’API WebXR

la quale contribuirà a unificare le esperienze tra i visori VR mobili come Google

Daydream o Samsung Gear VR e quelli desktop, inclusi Oculus Rift

HTC Vive e le cuffie Windows Mixed Reality.

pertanto Oltre ai giochi, l’API è funzionale ad altre applicazioni, come video immersivi

a 360 gradi video 2D o 3D in ambienti immersivi, visualizzazione di dati

acquisti a domicilio e arte.

 

HPKP o HTTP Public Key Pinning (HPK), uno standard di sicurezza web sviluppato da

Google è stato abbandonato in Chrome 67 a favore di Certificate Transparency.

Google continua l’implementazione della Site Isolation per mitigare i danni possibili dovuti a Spectre.

rileva che l’isolamento del sito causa un utilizzo della memoria superiore

del 10-11% in Chrome 67 quando si isolano tutti i siti con più schede aperte.

Questo è leggermente inferiore al 12% stimato in Chrome 65.

 

in conclusione Google ha risolto 34 bug di sicurezza in Chrome, 24 dei quali sono stati

segnalati da ricercatori esterni, 9 di alta gravità, 12 di media e 3 problemi di bassa gravità.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento