Sito Web Fake Google rimuove l’indirizzo dalla ricerca

Sito Web Fake Google rimuove l'indirizzo dalla ricerca

Sito Web Fake Google rimuove l’indirizzo dalla ricerca

Il Garante Privacy ha ordinato a Google di rimuovere

dai risultati di ricerca di un Url collegato a un sito web falso

il cui indirizzo era formato dal nome e cognome

di un imprenditore italiano e al cui interno erano riportate

affermazioni lesive della reputazione personale e professionale.

 

Tuttavia, Il sito era stato creato da persone anonime che avevano utilizzato i dati personali

dell’imprenditore trovati online, inclusa una foto e un indirizzo email che sembrava

appartenere a un’organizzazione criminale.

Sito Web Fake Google rimuove l’indirizzo dalla ricerca

Fonte

Sito Web Fake Google rimuove l'indirizzo dalla ricerca

In altre parole, L’imprenditore faceva inoltre presente di aver già ottenuto da Google, a

seguito di una sentenza di un’autorità giudiziaria extraeuropea, la deindicizzazione dell’Url

che rimaneva tuttavia visibile in Europa.

 

Google, infatti, al quale l’interessato si era rivolto per ottenere una deindicizzazione

globale, aveva dichiarato inammissibile il reclamo ritenendo che fosse basato sulla tutela

della reputazione, dell’onore e dell’immagine e non sulla tutela dei dati personali

qualificabile quindi, forse, più come reato  e non come violazione del diritto all’oblio.

 

Sito Web Fake Google rimuove l’indirizzo dalla ricerca

Il Garante Privacy ha accolto invece il reclamo e ha precisato che il motore di ricerca non

aveva considerato le plurime violazioni della disciplina privacy realizzate dagli autori del

sito, tra cui la mancanza di informativa e dei riferimenti dei titolari.

 

Tuttavia, la ReputationUP garantisce la rimozione di eventuali link negativi

(foto, video, commenti, contenuti, recensioni) da Google

 

Sito Web Fake Google rimuove l’indirizzo dalla ricerca

In conclusione, La deindicizzazione Google è, per definizione, la rimozione di un url già

indicizzato, presente nei risultati di ricerca.

 

Si parla di link deindicizzato quando la richiesta (di deindicizzazione) viene accolta

e il contenuto rimosso dall’indice di Google.

 

In questi casi il contenuto finisce nel cosiddetto Deep Web: esiste ma non è più presente

in ricerca ed è raggiungibile solo da chi già conosce quell’indirizzo.

AMCOMPUTERS

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]