Smartphone 5G Nokia sviluppa una super batteria

Smartphone 5G Nokia sviluppa una super Batteria

Smartphone 5G Nokia sviluppa una super batteria, Una nuova tecnologia che aumenta la durata della batteria rispetto ai device esistenti

Con il 5G arrivano nuove sfide per i produttori di smartphone e ai dispositivi connessi I moduli radio compatibili con le reti di nuova generazione consumano di più rispetto a quelli 4G

I produttori devono trovare nuovi modi per soddisfare le richieste energetiche, senza far cresce a dismisura le dimensioni dei terminali per alloggiare batterie sempre più capienti.

I ricercatori di Nokia Bell Labs e AMBER hanno annunciato di aver messo a punto una tecnologia sulle batterie che permette di aumentare l’autonomia.

Queste batterie sono create in carbonio con una durata 2,5 volte superiore rispetto alle batterie attualmente in commercio.

Smartphone 5G Nokia sviluppa una super batteria

Fonte

Smartphone 5G Nokia sviluppa una super batteria

Si tratta di una tecnologia estremamente importante per il futuro degli smartphone

Nokia Bell Labs si prepara per brevettarla per l’impiego sul mercato, anche se è difficile stimare effettivamente quando esordirà.

Questa tipologia di batteria potrebbe non solo coinvolgere il mondo degli smartphone, ma potenzialmente anche tutta una serie di altri dispositivi tecnologici

che sfrutteranno la nuova rete 5G, come i sensori, droni, robot industriali, e automobili.

Paul King, uno dei principali investitori del progetto ha dichiarato:

La combinazione tra la conoscenza di Nokia Bell del settore e dispositivi e la competenza di AMBER nel campo della scienza dei materiali ci ha permesso di affrontare un problema estremamente difficile.

Mettere insieme gli scienziati legati sia al mondo accademico sia a quello industriale per lavorare su un comune progetto di ricerca ha permesso un rivoluzionario avanzamento scientifico.

la nuova tecnologia delle batterie potrebbe trovare impiego nelle reti energetiche, soprattutto quelle alimentate da fonti rinnovabili

che devono rispondere con adeguate tecnologie di stoccaggio alle fluttuazioni della generazione di energia da sorgenti intermittenti, come il sole e il vento.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento