Apple e Google: alternativa a App Immuni

Apple e Google: alternativa a App Immuni

Apple e Google: alternativa a App Immuni

I sistemi operativi Android e iOS hanno integrato

le notifiche di esposizione integrate al covid-19

Pertanto, con la rapida ricomparsa di contagi è sempre

più chiaro quanto le app di “Exposure Notification”

possano aiutare le autorità sanitarie nel loro compito

e per fortuna lo hanno capito anche Google e Apple.

In altre parole, Per contribuire alle operazioni di tracciamento

dei contagi, sia iOS che Android introdurranno una nuova funzionalità

di rilevamento integrata nei sistemi operativi che segnalerà agli utenti

se sono venuti a contatto con un soggetto positivo anche se non hanno scaricato Immuni.

Apple e Google: alternativa a App Immuni

Fonte

Apple e Google: alternativa a App Immuni

 

In altre parole, Exposure Notification introdotte da Apple e Google si è divisa in due fasi

sulla prima fase è stato realizzato un framework per consentire agli sviluppatori di

realizzare app con sistemi di notifica e raccolta dati, mentre nella seconda fase le notifiche

sono state integrate direttamente nel sistema operativo.

 

Pertanto, Questo non significa che Immuni diventerà obsoleta: di fatto questa rimane l’app

di riferimento da utilizzare per segnalare al servizio sanitario nazionale la propria positività

una volta comprovata dal tampone.

Dopo aver effettuato la segnalazione sarà quindi necessario caricare

i codici sui server per inviare la notifica ai propri contatti.

 

Tuttavia, Dal momento che Google e Apple attiveranno la funzione, le notifiche

saranno integrate sui sistemi operativi di gran parte degli smartphone

presenti sul territorio nazionali.

 

Apple e Google: alternativa a App Immuni su Android e iOS

In conclusione, l’app immuni non ha fatto il suo corso anche perchè gli utenti non si fidano

di fatto scaricata e installata da pochi utenti rispetto le aspettative

sono circolate molte voci che l’hanno definita una vera e propria minaccia per la privacy

dei cittadini e solo 5 milioni di italiani l’hanno installata sui propri smartphone.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento