ASUS ZenFone 4 Max presentato con batteria da 5000 mAh

ASUS ZenFone 4 Max presentato con batteria da 5000 mAh

ASUS ZenFone 4 Max presentato con batteria da 5000 mAh

Parte dalla Russia l’avventura della nuova gamma di smartphone ZenFone 4 di ASUS, il cui lancio è stato ripetutamente posticipato negli ultimi mesi. Il primo dispositivo presentato è ASUS ZenFone 4 Max, caratterizzato da una enorme batteria ma con una scheda tecnica di fascia medio-bassa.

Sono due le varianti presentate, una con SoC Qualcomm Snapdragon 425, con CPU quad core, e una con SoC Snapdragon 430 con CPU octa core, affiancati da 4 GB di RAM e 16/32/64 GB di memoria interna, espandibile con microSD fino a 256 GB. Dovrebbe inoltre essere presente una variante con 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, proposta in Russia a 13.900 rubli, poco più di 200 euro al cambio attuale, mentre non sono stati resi noti i prezzi delle altre varianti.

ASUS ZenFone 4 Max presentato con batteria da 5000 mAh

ASUS ZenFone 4 Max presentato con batteria da 5000 mAh

Il display da 5,5 pollici ha una risoluzione FullHD ed è di tipo IPS con vetro protettivo 2.5D. Sul retro dello smartphone troviamo una doppia fotocamera, con due sensori da 13 megapixel con angolo visivo di 120 gradi mentre sul frontale troviamo una unità da 8 megapixel con angolo di 140 gradi per selfie panoramici.

Il pezzo forte di ASUS ZenFone 4 Max è ovviamente la batteria, che con i suoi 5000 mAh dovrebbe garantire un’autonomia di tutto rispetto, che non faticherà a raggiungere i due giorni anche con un uso abbastanza impegnativo. Il punto debole sembra però essere il caricatore da soli 10W che impiega circa 4 ore per ricaricare completamente la batteria.

In questo caso si sente dunque la mancanza di una unità più performante che possa garantire tempi di ricarica inferiori. Grazie al cavetto OTG incluso nella confezione inoltre sarà possibile ricaricare altri smartphone, utilizzando lo smartphone come se fosse un power bank.

Lo smartphone ha ora ottenuto anche la certificazione da parte di WiFi Alliance (qui trovate la relativa documentazione) e Bluetooth SIG (questa la scheda), segno che tutto è ormai pronto per l’inizio della commercializzazione.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

 

Lascia un commento