Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

Quando acquistiamo un nuovo PC sembra che tutto vada bene: si accende in pochissimi secondi, i programmi si aprono subito e quando giochiamo non abbiamo nessun tipo di problema. Sembra di vivere in un sogno, ma che ben presto si trasforma in un incubo. Dopo alcuni mesi, il computer non è più lo stesso: comincia a diventare più lento, i programmi impiegano qualche minuto ad avviarsi e giocare al proprio videogame preferito diventa un’avventura. Cosa è successo? Il computer è rotto? È già da buttare? Nulla di tutto questo. I computer dopo un po’ di tempo cominciano ad accusare un po’ “di stanchezza”: più file accumuliamo sull’hard disk, maggiore sarà la probabilità che il PC mostri segni di rallentamento.

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

Fonte

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer
È un processo del tutto naturale: se occupiamo la gran parte dello spazio disponibile sul computer, il processore avrà bisogno di più tempo per recuperare i file di cui avete bisogno. Inoltre, con il passare del tempo, molti file spazzatura si accumulano sul fondo dell’hard disk senza che l’utente se ne accorga. Un esempio? Quando disinstalliamo un programma, alcuni file (ad esempio i driver) restano sul PC e continuano a occupare memoria, nonostante siano completamente inutili. Altri documenti spazzatura sono rappresentati anche dai file doppioni che ogni tanto possono crearsi all’interno del computer senza che ce ne accorgiamo. Cosa fare per migliorare le prestazioni del PC? Bisogna comprare un SSD o aggiungere dell’altra RAM? Certo che no. Basta installare un programma per ottimizzare le prestazioni del PC.

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

Di software per ripulire il PC dai file spazzatura e per migliorare le prestazioni ne esistono a decine, ognuno con caratteristiche differenti. Ci sono soluzioni sia gratuite sia a pagamento che possono risolvere il vostro problema: il suggerimento è di leggere una guida che spieghi le caratteristiche di ogni software per capire quale è quello che meglio si adatta alla propria situazione. Acquistare un programma che ottimizzi le prestazioni del computer è sempre più conveniente rispetto ad acquistare un nuovo componente per il PC: è una spesa che si ammortizza nel tempo e che permette di avere un dispositivo sempre performante. Ecco quali sono i migliori programmi per migliorare le prestazioni del PC.

IObit Advanced SystemCare

IObit Advanced SystemCare

Disponibile in versione gratuita e a pagamento, IObit Advanced SystemCAre è un programma per ottimizzare il PC dedicato soprattutto a coloro che non hanno molta dimestichezza con il mondo dei computer. L’interfaccia utente è molto semplice e permette a chiunque di utilizzare le funzioni offerte dal programma. Nella versione gratuita è disponibile solamente la funzionalità che permette di pulire il PC dai file spazzatura, mentre in quella premium offre la possibilità di migliorare la velocità della connessione Internet, protegge l’utente mentre naviga online e monitora in tempo reale le prestazioni del computer.

The PC Decrapifier

Programma da installare appena si acquista un nuovo PC per liberarlo dai programmi inutili presenti sull’hard disk. Ogni azienda personalizza il proprio computer (soprattutto i portatili) con software prodotti in “casa”: solitamente però si tratta di programmi completamente inutili che non fanno altro che rallentare il PC. The PC Decrapifier individua tutti questi software e suggerisce all’utente di eliminarli. Il programma è completamente gratuito.

Come ottimizzare le prestazioni del Personal Computer

CCleaner

CCleaner Free CCleaner Professional

CCleaner è probabilmente uno dei programmi più famosi e utilizzati dagli utenti per liberare il proprio computer da file spazzatura e da tutti i documenti che ne rallentano le prestazioni. Il software viene utilizzato anche per sistemare i problemi presenti nel Registro di Sistema e per proteggere la navigazione dell’utente. CCleaner offre un’interfaccia utente molto semplice da utilizzare e che permette a qualsiasi utente, anche quello inesperto, di far partire la scansione dell’hard disk. Il programma ha un unico problema: a febbraio 2017 è stata riscontrata una falla che ha permesso a un malware di infettare il software. Per essere sicuri di non essere tra le vittime del virus è necessario aggiornare CCleaner alla versione 5.34 o superiore. Il programma è gratuito e può essere scaricato direttamente sul sito del produttore.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento