Consumo eccessivo di traffico dati sui Test 5G

Consumo eccessivo di traffico dati sui Test 5G

Consumo eccessivo di traffico dati sui Test 5G, La tecnologia 5G è in grado di offrire prestazioni elevatissime sulla navigazione in internet.

La prima offerta commerciale 5G Vodafone è disponibile, per tutti quelle persone che abitano a Milano e nei 28 comuni dell’hinterland coperti, a Bologna, a Torino, a Napoli e a Roma collegarsi alla rete di nuova generazione sfruttando alcuni dei benefici promessi.

Il 5G oggi sfrutta una piccola parte di quello che sarà nei prossimi anni, una tecnologia ancora in fase di evoluzione che cambierà la nostra società.

Nei primi Test svolti, Cnet è riuscita a scaricare il gioco PUBG da 2,04 GB in soli 54 secondi, contro i 6 minuti necessari per effettuare la stessa operazione con una connessione broadband fissa da 100Mbps.

Consumo eccessivo di traffico dati sui Test 5G

Fonte

Consumo eccessivo di traffico dati sui Test 5G

La tecnologia 5G è in grado di offrire prestazioni elevatissime, in prossimità delle antenne e delle stazioni radio che sfruttano questa tecnologia:

basta spostarsi di pochi metri per dimezzare le prestazioni.

Per questa ragione nei test, l’utilizzo reale dellle prestazioni 5G risultano in media simili a quelle il 4G.

Ma oltre a questo emerge anche un altro problema

In circa 30 minuti, facendo test velocità, navigando sul web, Facebook, instagram e scaricando due film da Netflix

l’operatore ha inviato un messaggio per avvisare l’utente che ha consumato la metà dei 20GB di traffico mensili.

Questo significa che in meno di un’ora con il 5G possiamo finire il nostri Giga mensile di un piano dati abbastanza voluminoso.

Sicuramente gli Operatori Mobile sanno di questo problema e studieranno una soluzione per risolvere il problema.

In una condizione in cui gli utenti connessi in 4G faticano a raggiungere la velocità massima, in rete 5G non avranno problemi.

La navigazione in 5G nei primi mesi gli utenti saranno davvero pochissimi, non solo per le tariffe ma anche per gli smartphone, che sono arrivati “tardi”

I modelli disponibili sono ancora in via di sviluppo, e non ci sono soprattutto modelli economici.

Prima di vedere un buon numero di navigatori 5G servirà almeno un anno.

AMCOMPUTERS

[Voti: 2   Media: 5/5]

Lascia un commento