Doublicat app che genera deepfake

Doublicat app che genera deepfake

Doublicat app che genera deepfake

Oggi si parla molto del fenomeno deepfake

video o immagini manipolate che vengono considerate

la nuova frontiera della disinformazione

Doublicat e un’app che permette di sostituire il proprio volto

e rischia di diventare un caso come FaceApp

l’applicazione che invecchia i volti diventata popolare qualche mese fa.

In sostanza Doublicat sfrutta l’intelligenza artificiale per creare un deepfake

con il proprio volto, scaricabile su Play store

sviluppata da NeoCortext, lo stesso team che qualche tempo fa aveva lanciato Reflect

app di sostituzione facciale basata sull’intelligenza artificiale dedicata alle foto.

Proprio come quest’ultima, anche Doublicat sfrutta la rete generativa avversaria

(GAN) Reface AI, applicandola questa volta alle GIF, per un effetto deepfake in movimento.

Doublicat app che genera deepfake

Fonte

Doublicat app che genera deepfake

In altre parole, Utilizzare Doublicat app è molto semplice: basta scattarsi un selfie

e scegliere la GIF in cui “trasformarsi”

e apprezzare il risultato; al momento non è possibile caricare immagini dalla galleria.

Come ha spiegato il CEO dell’azienda, Doublicat non sfrutta un modello 3D

del volto, come fanno invece alcune altre app di sostituzione facciale.

 

NeoCortex assicura gli utenti la privacy, di non immagazzinare i dati biometrici

e di cancellare immediatamente i selfie scattati.

Secondo indiscrezioni di qualche giorno fa, anche TikTok starebbe

realizzando un app che genera deepfake.

 

Mentre invece le grandi aziende tecnologiche si stanno impegnando per combattere

il fenomeno Amazon, Facebook e Microsoft hanno messo insieme

una ‘Deepfake Detection Challenge’, Google ha condiviso un database contenente

diversi filmati deepfake allo scopo di allenare i meccanismi di riconoscimento

a smascherare i video contraffatti.

 

 

Dal sito ufficiale di Doublicat app il team si occupa di B2B e B2C basati su computer

vision e natural language processing, fornendo applicazioni allo stato dell’arte per quanto

riguarda i sistemi di machine learning.

 

La policy sulla privacy è consultabile online fin dal primo utilizzo viene specificato

che le informazioni sono trattate in modo rispettoso.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento