LG G8 ThinQ e LG V50 ThinQ 5G

LG G8 ThinQ e LG V50 ThinQ 5G

LG G8 ThinQ e LG V50 ThinQ 5G i nuovi Top di Gamma I due smartphone sono stati presentati al Mobile World Congress 2019, di Barcellona

LG ha realizzato due nuovi top di gamma: il LG G8 ThinQ e il LG V50 ThinQ 5G. Dopo un 2018 abbastanza anonimo, con dispositivi di ottima fattura ma troppo simili alla concorrenza, l’azienda coreana ha deciso di rinnovare la sua gamma di smartphone top di gamma integrando tecnologie innovative.

I due smartphone sono stati presentati al Mobile World Congress 2019, la fiera internazionale dedicata al mondo mobile che si sta svolgendo in questi giorni a Barcellona.

LG G8 ThinQ è il primo smartphone che si può controllare utilizzando solamente le gesture. Grazie alla presenza di una fotocamera frontale 3D ToF (Time of Flight), lo smartphone è in grado di rilevare il movimento della mano dell’utente e permette di completare alcune azioni, come lanciare delle applicazioni, aumentare o abbassare il volume dell’audio, scattare un’immagine.

Insieme al LG G8 ThinQ, l’azienda sudcoreana ha presentato anche LG G8s ThinQ. L’unica differenza riguarda il comparto fotografico posteriore: LG G8s ThinQ ha tre fotocamere e non due. In Italia arriverà questo secondo modello.

LG G8 ThinQ e LG V50 ThinQ 5G

Fonte

LG G8 ThinQ e LG V50 ThinQ 5G

LG V50 ThinQ 5G lo smartphone che supporta il nuovo standard di rete 5G grazie alla presenza del chipset Snapdragon 855 e del modem X50. Oltre al dispositivo, LG ha presentato un accessorio piuttosto particolare: una cover che nasconde un secondo schermo da 6,2 pollici.

Può essere collegata al LG V50 ThinQ 5G e sfruttare a pieno le potenzialità dello smartphone per vedere contenuti multimediali e per giocare.

Per i suoi nuovi top di gamma, LG ha puntato soprattutto a rinnovare le funzionalità integrate nello smartphone. LG G8s ThinQ offre all’utente nuovi sistemi di sblocco (scansione del sistema venoso) e funzionalità mai viste prima.

LG ha sviluppato una nuova tecnologia chiamata Hand ID che permette di sbloccare il dispositivo tramite il sistema venoso della mano. Grazie al modulo fotografico, lo smartphone scansione le vene della propria mano e ne analizza alcuni parametri come dimensioni, lunghezza, forma e spessore.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia un commento