Truffe social sempre più frequenti come difendersi

Truffe social sempre più frequenti come difendersi

Truffe social sempre più frequenti come difendersi dai cybercriminali usando piattaforme social come Facebook, Instagram, Messenger o Telegram.

Le truffe online effettuate dai cybercriminali usando piattaforme social come Facebook, Instagram, Messenger o Telegram, sono aumentate nel 2018 del 43% rispetto ai dodici mesi precedenti.

È quanto emerge dal “Current State of Cybercrime Report” di RSA Security, azienda del gruppo Dell attiva nel settore della cybersicurezza.

I criminali utilizzano sempre di più i social per mettere a segno delle truffe e scambiarsi i dati ricavati Alcune caratteristiche intrinseche dei social network

poi, sarebbero molto utili ai truffatori e li metterebbero praticamente al sicuro dalla maggior parte delle indagini di polizia rendendo la loro attività a costo, e a rischio

quasi zero. Un altro aspetto messo in luce dal report di RSA, sempre relativamente al 2018, è l’aumento delle truffe eseguite tramite app mobile.

Truffe social sempre più frequenti come difendersi

Fonte

Truffe social sempre più frequenti come difendersi

Grazie ai social network è possibile, creare false identità online che risultano molto credibili per gli utenti dei vari social.

Creare da zero un profilo Facebook fake che assomiglia molto ad un profilo legittimo è estremamente semplice e il risultato è spesso ottimo.

Questi profili possono essere poi utilizzati per tentare di truffare i veri utenti dei social, rubare le loro informazioni personali e dati sensibili o estorcere loro direttamente del denaro.

Di conseguenza una “transazione” tra finti profili gestiti da hacker che si stanno scambiando dei dati rubati è praticamente impossibile da decifrare per le forze dell’ordine.

Come difendersi dalle truffe online

Il primo passo da seguire è quello di evitare ogni “click” a link sospetti: se non conosci il sito, non conosci il mittente del messaggio, semplicemente non cliccare!

La seconda grande difesa in vostro favore è quella di tenersi aggiornati su questa tipologia di truffe.

Se ricevi una email con un concorso verifica che sia stata spedita dall’azienda organizzatrice (per esempio Ikea) e, come ulteriore conferma,

visita il sito web del marchio in questione digitandolo direttamente nella finestra di navigazione del tup computer (evitando di cliccare sulla email ricevuta). Se è realmente attivo un concorso, lo troverai in evidenza sul sito dell’azienda!

E se ancora non sei sicura, contatta direttamente l’azienda in questione: ad oggi abbiamo a disposizione molti canali per comunicare quasi in tempo reale con loro.

Possiamo scrivergli una email, chiamare un numero verde oppure scrivere direttamente nella loro pagina Facebook.

Infine ricorda che nessuna azienda o marchio si pubblicizza inviando messaggi su What’app non richiesti. Fai sempre e solo affidamento ai canali ufficiali La polizia di stato ha realizzato una pagina Facebook dove condivide, continuamente, tutte le nuove truffe segnalate dai consumatori.

AMCOMPUTERS

[Voti: 0   Media: 0/5]

Lascia un commento