Facebook arrivano i post vocali e archivio cloud

Facebook arrivano i post vocali e archivio cloud

Facebook arrivano i post vocali e archivio cloud

Nelle ultime settimane Facebook è salito agli onori delle cronache più per la violazione della privacy degli utenti da parte di applicazioni terze (vedi il caso Cambridge Analytica) che per altro, ma in realtà il social media di Mark Zuckerberg si prepara a implementare diverse nuove funzioni.

Inizialmente, i nuovi strumenti saranno resi disponibili solo per gli utenti indiani, per poi essere rilasciati anche nel resto del mondo nel corso delle prossime settimane. Tra le novità che interesseranno di più gli appassionati utilizzatori di Facebook ci sono sicuramente i post vocali.

Si tratta di una funzione molto simile alle note vocali che utilizziamo quotidianamente su WhatsApp. I post vocali si potranno pubblicare, almeno in questa prima fase di rilascio, esclusivamente sulle Storie di Facebook, la funzione di post a scomparsa dopo 24 ore che il social media ha introdotto visto il successo della stessa sezione su Instagram.

Facebook arrivano i post vocali e archivio cloud

Fonte

Facebook arrivano i post vocali e archivio cloud

Post Vocali e Archivio Storie

Per caricare o ascoltare un post vocale, dunque, non dovremo far altro che accedere alla sezione Storie di Facebook e, nella barra in basso, selezionare l’opzione per iniziare a registrare un contenuto audio.

Vista l’efficacia che le note vocali hanno avuto su WhatsApp, non è da escludere che la stessa funzione dopo questo test nelle Storie di Facebook venga inserita anche su Messenger.

Le Storie Facebook saranno interessate anche da un’altra novità, questa volta presa “in prestito” direttamente da Instagram. Con il rilascio della nuova versione di Facebook per smartphone, gli utenti potranno archiviare le Storie che più piacciano e che dunque non vogliamo perdere dopo 24 ore.

Queste verranno fissate nel nostro profilo e potremmo accedervi ogni volta che vogliamo. Facebook Camera, un servizio cloud che consentirà di salvare gli elementi multimediali sulla nuvola anziché sulla memoria del dispositivo.

AMCOMPUTERS

Lascia un commento