Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

il FLoC viene eseguito localmente e analizza

il comportamento di navigazione per raggruppare l’utente

in un determinato gruppo di persone che la pensano allo stesso modo

con interessi simili (e non condivide la cronologia di navigazione).

Inoltre, il gruppo sarà così abbastanza specifico da consentire

agli inserzionisti di mostrare annunci pertinenti

 

ma senza essere così specifico da consentire agli operatori di marketing di identificare

personalmente l’utente.

 

In altre parole, Questa “pubblicità basata sugli interessi”, consente di nascondere la nostra

identità personale tra la folla di utenti con interessi simili.

 

Google FLoC visualizza un ID di gruppo, mentre tutta la cronologia di navigazione

e altri dati rimangono in locale.

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

Fonte

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

 

In altre parole, Google FLoC inizierà negli Stati Uniti, Australia, Brasile, Canada

India, Indonesia, Giappone, Messico, Nuova Zelanda e Filippine.

Nel tempo, Google prevede di ridimensionarlo a livello globale.

 

Come abbiamo appreso all’inizio di questo mese, Google FLoC non sta eseguendo

alcun test in Europa a causa delle preoccupazioni relative al GDPR e sulla privacy

 

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

Tuttavia, Gli utenti potranno rinunciare a questo test iniziale, proprio come potranno farlo

con tutte le altre prove di Privacy Sandbox.

 

Google FLoC sconvolgerà molti dei sistemi di pubblicità online esistenti

Gli inserzionisti ovviamente vorrebbero poter continuare a scegliere come target singoli

utenti, anche se i dati preliminari di Google mostrano che l’utilizzo di questi gruppi

porta a risultati simili.”

 

Google FLoC: alternativa ai cookie sul Browser Chrome

In conclusione,  Google FLoC è la tecnologia incentrata su machine learning

pensata per poter proporre pubblicità basata sugli interessi senza violare la privacy

 

L’idea è quella di raggruppare utenti omogenei in gruppi e proporre loro pubblicità basata

su un profilo comune di appartenenza.

 

A differenza di quanto accade con i cookie, con FLoC Google ha comunicato che le

informazioni raccolte localmente dal browser non verrebbero mai messe in condivisione

e questo renderebbe molto complessa l’identificazione dei singoli utenti

AMCOMPUTERS

Lascia un commento