Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

Pegasus non è un virus qualunque: è uno spyware commerciale

sviluppato da una società israeliana NSO Group

una software house specializzata in spionaggio informatico

che ha come clienti principalmente Stati nazionali e società multinazionali.

In altre parole, gli iPhone di ben 36 giornalisti di Al Jazeera

sono infettati da Pegasus e quindi spiati.

 

Pertanto, un bug che permette a Pegasus di spiare milioni di iPhone, chiamato “Kismet”

L’app iMessage è quella preinstallata da Apple sugli iPhone, è sviluppata dalla stessa Apple

usata da chi possiede un melafonino

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

Fonte

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

 

In altre parole, una volta che Pegasus attaca iPhone può registrare telefonate

captare tramite il microfono l’audio ambientale, scattare foto all’insaputa dell’utente

e anche tracciare la posizione dello smartphone.

 

Tuttavia, Un iPhone infetto da Pegasus, quindi, è un potentissimo strumento di spionaggio

da remoto del suo possessore.

 

Pertanto, Lo schema di attacco è desolatamente semplice e ha inizio con un classico

attacco di phishing, che può essere portato attraverso qualsiasi strumento

(email, SMS, Twitter, Facebook, Whatsapp) per recapitare al bersaglio

un link apparentemente innocuo.

 

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

Se la vittima visita la pagina Web utilizzando il suo dispositivo mobile Apple

(e quindi con Safari), Pegasus sfrutta la vulnerabilità Webkit per avviare

l’esecuzione di codice in remoto

 

Pegasus contiene il codice in grado di violare i sistemi di sicurezza di iOS Per evitare che

il codice malevolo sia individuato dai sistemi di protezione, il malware viene crittografato

con una chiave diversa per ogni download, rendendone difficile la rilevazione.

 

Pegasus: il Malware che attacca e spia Milioni di iPhone

In conclusione, Apple e a conoscenza di questo problema su tutti i sistemi operativi

precedente a iOS 14: solo con l’ultima major release del suo OS

Apple ha tappato la falla Kismet mettendo al sicuro gli iPhone.

 

Il consiglio per chi ha uno di questi telefoni, quindi, è quello di controllare la versione

del sistema operativo installata e, se è precedente a iOS 14, procedere all’aggiornamento.

AMCOMPUTERS

[Voti: 1   Media: 5/5]

Lascia un commento