Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

Microsoft ha presentato il Productivity Score, uno strumento

in grado di analizzare il comportamento dei lavoratori

attraverso lo studio di ben 73 metriche differenti.

Inoltre, arrivano anche le prime preoccupazioni relative alla privacy

anche se alcuni credono che possa essere uno strumento utile

a stanare i “furbetti del divano“.

 

In altre parole, Il nuovo strumento realizzato dall’azienda di Redmond è in grado di

calcolare, in base ai comportamenti di ogni dipendente il grado di produttività

dei lavoratori impegnati sul lavoro in smart working.

 

Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

Fonte

Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

 

Si tratta dunque di uno studio combinato di fattori, utili per scattare una vera e propria

fotografia del lavoratore, in modo da poter valutare correttamente l’impegno sul lavoro

mentre ci si trova a svolgere i propri compiti dalla propria abitazione.

 

Ovviamente non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte di coloro

che ritengono Productivity Score un espediente per monitorare l’operato

dei propri dipendenti, andando contro le basilari norme sulla privacy.

 

In altre parole, Lo strumento di Microsoft, in grado di analizzare i comportamenti

dei lavoratori in smart working, valuta gli svolgimenti ritenuti particolarmente importanti

in merito allo svolgimento del lavoro.

 

Microsoft Productivity Score: strumento di valutazione Lavoro

la frequenza di utilizzo della videocamera, l’invio di email e il numero di giorni su base

mensile di utilizzo di Skype e Teams o i più comuni Word, Excel e Outlook.

 

In conclusione, Microsoft afferma che non è uno strumento di controllo dei lavoratori

il Productivity Score è uno strumento per monitorare il lavoro svolto

 

Il Microsoft Score riguarda la scoperta di nuovi modi di lavorare, fornendo

ai tuoi dipendenti grande collaborazione ed esperienze tecnologiche ha dichiarato Jared

Spataro, Vicepresidente aziendale di Microsoft 365  in un post sul blog del 29 ottobre

che annuncia ufficialmente la funzionalità.

AMCOMPUTERS

Lascia un commento